Cultura

Copertina del volume Origini
Saggi: Se la fantasia diventa realtà
U. S.

Tra le tante storie che ci vengono raccontate, quelle che parlano delle nostre origini e della materia, legando universo e vita di tutti i giorni, toccano sempre le corde più profonde. Su questo tema, Neil deGrasse Tyson, astrofisico di fama mondiale, ha scritto un libro pubblicato in Italia da Raffaello Cortina dal titolo “Origini”, mentre la divulgatrice Barbara Gallavotti è autrice per DeAgostini de "L'infinito dentro di me"

Copertina del libro Radiodays
Saggi: Se la fantasia diventa realtà
U. S.

Ci sono molte ragioni di attualità e fascino per le quali è giusto continuare a studiare e conoscere Guglielmo Marconi a un secolo di distanza dai suoi esperimenti. Meno legata ai consumi mediali e informativi odierni appare la storia del giornalismo italiano

Copertina del libro Lavoro tecnologia e libertà
Saggi: Se la fantasia diventa realtà
Maria Adelaide Ranchino

Nel saggio "Lavoro, tecnologia e libertà"(Guerini Next) Anna Maria Ponzellini, sociologa del lavoro, si addentra in un'analisi approfondita e attuale delle trasformazioni che il mondo del lavoro ha subito in seguito alla pandemia. Con uno sguardo attento e imparziale, l’autrice esplora sia gli aspetti positivi che quelli negativi di questi cambiamenti, offrendo una visione completa e critica del fenomeno

Una scena del film Fahrenheit 451
Cinescienza: Se la fantasia diventa realtà
Danilo Santelli

Nel 1966 esce il quinto film del regista francese François Truffaut intitolato “Fahrenheit 451”, che descrive una realtà futuribile dominata dalla televisione nella quale, per mezzo dei pompieri, vengono perseguiti i possessori dei libri - e questi ultimi bruciati - con l’accusa di essere ingannevoli e portatori di infelicità. Quale sia lo stato di vitalità del libro (e del lettore) oggi in Italia lo abbiamo chiesto a Paolo Landri, sociologo dell’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del Cnr

Loredana Lipperini (Credits: Musacchio, Ianniello & Pasqualini)
Faccia a faccia: Se la fantasia diventa realtà
Francesca Gorini

Narratrice e attivista culturale, Loredana Lipperini è una delle voci radiofoniche più note e amate dal pubblico. A poche settimane dalla conclusione della sua esperienza professionale in Rai, riflette sulla “fine delle storie” e racconta alcuni progetti per il futuro

Una delle opere esposte
Appuntamenti: Se la fantasia diventa realtà
Marina Landolfi

Ospitata al Museo civico di zoologia di Roma, la mostra su Ulisse Aldrovandi testimonia il possibile dialogo tra scienza e arte che ha caratterizzato la vita dello scienziato italiano. Presenti opere, reperti, strumenti e immagini per riflettere sulle scoperte scientifiche e sulle tappe della conoscenza dell’uomo, in un intreccio tra realtà e fantasia. È visitabile fino al 21 luglio

Illustrazione Editoriale
Editoriale: Se la fantasia diventa realtà
Emanuele Guerrini

Per ricordare alcuni avanzamenti dell’umanità nel corso del tempo che hanno cambiato la nostra esistenza in maniera fino a poco tempo fa impensabile, abbiamo dedicato al tema “Se la fantasia diventa realtà” il nostro magazine, esaminando l’argomento in vari settori, con l’aiuto delle ricercatrici e dei ricercatori del Cnr

Laura Bassi
Sonetti matematici: Donne
Alessandro Moriconi

Alessandro Moriconi dell’Istituto di ingegneria del mare ricorda nel suo componimento Laura Bassi (1711-1778), famosa per essere stata tra le prime donne in Italia a laurearsi e la prima ad ottenere una cattedra universitaria

Mostre scientifiche interattive
Appuntamenti
M. L.

Fenomeni fisici legati alla nostra percezione sono alla base della mostra interattiva ospitata a Città della scienza di Napoli. Rivolta a un pubblico di tutte le età, propone vari exhibit su diversi argomenti: dall’ottica all’acustica, dalla logica al ragionamento, dai giochi con le ombre alle bolle di sapone giganti. È aperta fino al 30 giugno

Copertina del libro La correttrice
Saggi: Donne
P. R.

“La correttrice” (Mondadori), il nuovo romanzo di Emanuela Fontana, insegnante e giornalista, racconta la storia a lungo rimasta nascosta di Emilia Luti, la bambinaia fiorentina che aiutò Manzoni a realizzare l’edizione definitiva de "I promessi sposi", basata sulla lingua correntemente parlata a Firenze

 

Bambino che legge
Focus: Donne
Sandra Fiore

Negli ultimi anni, nel settore dell’istruzione scolastica e nell’editoria didattica sono stati fatti grandi passi avanti nel contrasto del gap di genere. Tuttavia, un’indagine condotta recentemente dall’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali (Irpps) del Cnr nelle scuole primarie rivela la presenza di un’elevatissima adesione all’idea che esistano ruoli sociali dedicati a uomini e a donne. La decostruzione di questi condizionamenti può partire dalla scuola e dalla formazione specifica del corpo docente, sostiene il responsabile dell’indagine, Antonio Tintori del Cnr-Irpps, con cui abbiamo parlato

Jeanne Villepreux-Power
Vita di mare: Donne
Ester Cecere

Ester Cecere dell’Istituto di ricerca sulle acque del Cnr ricorda alcune importanti studiose che hanno operato in questo campo, partendo dalla pioniera in tale disciplina, Jeanne Villepreux-Power, per arrivare a Sylvia Earle, scienziata ancora in vita, che tuttora, a 89 anni di età, prosegue la sua campagna di sensibilizzazione per la protezione degli oceani

Animali preistorici
Appuntamenti
M. L.

Nel capoluogo emiliano è visitabile, fino al 1° aprile, una mostra sul mondo di questi animali preistorici, esposti a grandezza naturale e animatronici. La possibilità di entrata è agevolata per le famiglie

Copertina del libro Lady Constance Lloyd
Recensioni: Donne
F. G.

Il romanzo biografia “Lady Constance Lloyd" (Morellini Editore) della sanremese Laura Guglielmi fa luce sulla vita di colei che sarà ricordata come la moglie del celebre scrittore Oscar Wilde; ne emerge il ritratto di una donna di talento, colta, impegnata, ingiustamente dimenticata dalla storia

Universo
Appuntamenti: Donne
M. L.

Dall’8 marzo all’8 giugno la Biblioteca nazionale di Firenze propone un’esposizione sul ruolo delle donne nella ricerca astronomica, dal Rinascimento al primo Novecento. A disposizione dei visitatori testi e strumenti scientifici, con uno spazio dedicato alle opere sull’astronomia che già parlavano di parità di genere

Silvana Galassi
Faccia a faccia: Donne
Francesca Gorini

Figure femminili che in ogni parte del mondo hanno lottato attivamente per la salvaguardia del proprio territorio. Ricercatrici che con i loro studi hanno aperto nuove strade all’ecologia. Due mondi che si fondono nell’ecofemminismo, una teoria che prospetta un nuovo equilibrio ambientale. La spiega Silvana Galassi, ecologa e divulgatrice

Elena Cornaro Episcopia
Focus: Donne
Luisa De Biagi

La prima donna laureata nella storia è un’italiana. Si tratta della patrizia veneziana Elena Lucrezia Cornaro Piscopia (1646-1684), che conseguì a Padova la laurea in Filosofia nel 1678, alla quale seguì 66 anni dopo, nel 1732, la fisica “newtoniana” Laura Bassi, la prima dottorata in Europa e la prima a ottenere una cattedra universitaria. Ce ne parla Luciana Taddei dell’Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del Cnr

Immagine Almanacco Donne
Editoriale: Donne
U. S.

Per ricordare la Giornata internazionale della donna, che si celebra l’8 marzo, abbiamo dedicato proprio alle donne il nostro magazine, esaminando il tema in vari settori, con l’aiuto delle ricercatrici e dei ricercatori del Cnr

Prof. De Maria
Appuntamenti
M. L.

Lo studio sulle pietre lunari condotto da Giovanni De Maria,  professore emerito di chimica fisica e primo scienziato italiano chiamato dalla Nasa  a studiare i campioni presi nel corso della missione Apollo 12, è il focus del seminario che lo studioso tiene a Roma il 21 febbraio. Si parlerà delle loro caratteristiche, e delle attuali fasi di rilancio delle ricerche sull'argomento

Viaggio in Oriente
Appuntamenti: Marco Polo
M. L.

Per i 700 anni dalla morte di Marco Polo il comune di Venezia organizza, con altre istituzioni, eventi scientifici e culturali per raccontare le avventure dell'esploratore e viaggiatore che scrisse "Il Milione", il resoconto del viaggio in Oriente intrapreso con il padre e lo zio. I visitatori possono rivivere quei luoghi descritti attraverso un programma attivo sino al 2026

Giovani turisti scattano dei selfie nel villaggio di Hongcun, Anhui, il primo villaggio cinese ad essere iscritto nel Patrimonio Mondiale dall’UNESCO (Foto A. Pola 2017)
Focus: Marco Polo
Sandra Fiore

Negli ultimi anni la Cina ha rafforzato gli investimenti per la conservazione dei monumenti e dei villaggi agrari e, più in generale, per la valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale.  La cultura è intesa come strumento diplomatico e di coesione sociale, fattore di richiamo globale verso un Paese che intende accrescere la propria sfera di influenza anche in questo settore. L’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Cnr è 'presente' in Cina grazie ad accordi di collaborazione da cui sono scaturiti progetti di ricerca dedicati alla salvaguardia di beni architettonici e centri storici

Copertina del libro Le Venezie di Marco Polo
Saggi: Marco Polo
Patrizio Mignano

In “Le Venezie di Marco Polo” (Il Mulino), Ermanno Orlando, docente di Storia medievale presso l’Università per stranieri di Siena, racconta gli aspetti culturali e ambientali che permisero a un mercante di Ve­nezia, Marco Polo, di intraprendere un viaggio fan­tastico dalla città lagunare alle sue “altre Venezie”

L'imperatore bambino in una scena del film
Cinescienza: Marco Polo
Danilo Santelli

“L’ultimo imperatore” è il film di Bertolucci, vincitore di nove Oscar, ispirato alla vita di Pu Yi, che fu il regnante con il quale la Cina ultimò la fase imperiale per passare poi a quella repubblicana, nella prima metà del Novecento. Alberto Guasco, storico dell’Istituto di storia dell’Europa mediterranea del Cnr, ci racconta l’esperienza drammatica dell’imperatore bambino, che terminò la sua esistenza da cittadino comune, dopo essere stato anche giardiniere

Logo Almanacco Marco Polo
Editoriale: Marco Polo
U. S.

Per ricordare i 700 anni dalla morte di Marco Polo, abbiamo dedicato il nostro magazine al noto esploratore, prendendo spunto dai contenuti della sua opera, “Il Milione”, per affrontare diversi temi scientifici, con l’aiuto delle ricercatrici e dei ricercatori del Cnr