Cinema

Al cinema per imparare ad amare la matematica

Una scena del film Una magia saracena
di Rita Bugliosi

È possibile grazie a 'Una magia saracena', diretto da Vincenzo Stango. Al film è infatti legato un progetto didattico che prevede una serie di attività successive alla visione della pellicola e finalizzate ad avvicinare i ragazzi alle materie scientifiche 

Pubblicato il

Quando gli arabi portarono l'algebra in Europa il monaco benedettino Guglielmo di Malsbury sconsigliò di studiarla, definendola “una pericolosa magia saracena”. E 'Una magia saracena' è il titolo scelto per il film diretto da Vincenzo Stango e ideato da Spettacoli di matematica Aps, un'associazione nata nel 2009 allo scopo di motivare i giovani allo studio delle materie scientifiche. La pellicola, realizzata nel 2015 e presentata in anteprima alla Festa del cinema di Roma è stata vista finora da oltre 40.000 persone tra docenti e studenti e riprenderà con l'inizio dell'anno scolastico l'attività per le scuole: sono già in calendario proiezioni a Gubbio (10 e 11 settembre), Benevento (26 settembre) e Mantova (10 ottobre).

'Una magia saracena' è ambientata in un'epoca futura in cui ogni espressione umana è digitalizzata e le relazioni tra le persone avvengono esclusivamente attraverso i social network. Tutto è gestito con algoritmi matematici e concetti razionali e il potere è concentrato nelle mani di un solo individuo, che domina la popolazione, resa del tutto controllabile e tracciabile. A contrastare lo strapotere del capo c'è un gruppo di ribelli, i foolish, che propongono attività basate sulla matematica, vista come una forma d'arte: essi si ostinano a scrivere a mano, a studiare i classici, a dipingere, a creare musica e, soprattutto, a diffondere la matematica. Leonardo, il capo dei ribelli, finisce in carcere dove, tra un interrogatorio e l'altro, inizia a raccontare la storia di famosi matematici: Euclide, Archimede, Pitagora, Cartesio, Fibonacci che narrano delle loro scoperte.

“Il film vuole colmare la distanza sempre più grande tra materie umanistiche e scientifiche in una staffetta espressiva in cui scienza e arte si passano il testimone, restituendo alla rappresentazione un alto valore educativo”, spiega Alessandra Albi Marini di Spettacoli di matematica Aps. “L'opera mira inoltre a far riflettere sul potere dei social network e delle nuove tecnologie e sulla necessità che i ragazzi assorbano tutto quanto c'è di buono in essi, senza però cadere nella dipendenza e senza perdere il contatto con la vita reale”.

Una scena del film Una magia saracena

All'opera è collegato un progetto didattico che prevede una serie di attività interattive post visione del film, volte a seguire i ragazzi nel loro avvicinamento alle materie scientifiche e a stimolarli a cercare la matematica nascosta nella realtà. “Una volta tornate a scuola le classi hanno accesso al progetto di creatività 'Entra nella mathsfera', grazie al quale possono fotografare oggetti (edifici, fiori, segnali stradali, strumenti di lavoro…) e poi disegnarci sopra grazie a una app di fotosketch, arricchendoli di note o segni matematici”, prosegue Albi Marini. “I docenti possono poi stimolare i ragazzi a lavorare in team, abbinando matematica e arte. Gli studenti più grandi possono invece scaricare 'Life Choices', una applicazione con cui orientarsi per le scelte universitarie e di vita e concorrere per vincere premi in denaro. È possibile, inoltre, rivedere su una piattaforma di matematica multimediale scene del film corredate da relativi esercizi di matematica da svolgere”.

Spettacoli di matematica Aps sta lavorando ad altri progetti simili: “Stiamo realizzando un film per bambini della scuola primaria ispirato alla psicoaritmetica del metodo Montessori”, conclude Albi Marini. “Abbiamo in cantiere anche un film sulla fisica, incentrato sulle cinque equazioni che hanno cambiato il mondo - la legge di gravitazione di Newton, la legge sulla pressione idrodinamica di Bernoulli, la legge dell'induzione elettromagnetica di Faraday, il secondo principio della termodinamica di Clausius e la teoria della relatività di Einstein; la pellicola sarà corredata da laboratori con realtà virtuale”.
La scheda

Titolo: Una magia saracena

Regia: Vincenzo Stango

Cast: Diego Maiello, Vincenzo Izzo, Maurizio Greco, Simone Destrero, Karoline Comarella, Francesca Gamba, Fabio Galadini, Vincenzo De Santis

Info: http://www.spettacolidimatematica.it