Teatro

Quando lo spettacolo diventa denuncia

Un momento dello spettacolo Malapolvere
di Rita Bugliosi

Con 'Malapolvere' Laura Curino porta sulla scena le morti provocate a Casale Monferrato dalla polvere d'amianto diffusa nell'aria dalla Eternit, attiva in zona fino al 1986. La rappresentazione teatrale sarà in tournée il 18 febbraio a Nembro (Bg) e dal 22 al 26 febbraio a Genova

Pubblicato il

È liberamente ispirato all'omonimo libro della giornalista Silvana Mossano, 'Malapolvere', lo spettacolo che ha debuttato il 31 gennaio al Gobetti di Torino e che proseguirà la sua tournée facendo tappa il 18 febbraio al Teatro San Filippo Neri di Nembro (Bg) e dal 22 al 26 febbraio al Teatro Duse di Genova.

La 'malapolvere' del titolo è la polvere d'amianto con cui la fabbrica di Eternit, sorta a Casale Monferrato nel 1907, è accusata di avere avvelenato, fino alla sua chiusura nel 1986, gli abitanti della cittadina, provocando la morte per mesotelioma di circa 2.000 di loro. La vicenda ha portato all'avvio di un processo contro la multinazionale e il suoi vertici, accusati di disastro ambientale doloso e omissione volontaria di cautele nei luoghi li lavoro, e ha suscitato interesse anche al di fuori del nostro Paese. C'erano infatti i media di tutto il mondo quando, lo scorso 13 febbraio, il Tribunale di Torino ha condannato in primo grado a 16 anni di carcere i due ex manager dell'azienda, il presidente, lo svizzero Stephan Schmidheiny e l'amministratore delegato, il belga Jean Louis De Cartier De Marchienne. La multinazionale, inoltre, dovrà pagare un risarcimento di 30mila euro a ogni congiunto delle vittime.

Un momento dello spettacolo Malapolvere

Nella sua piéce l'autrice e attrice Laura Curino ha selezionato, dalla ricca ed esaustiva documentazione proposta dal volume della Mossano, alcune storie come quella di Evasio Coppo, operaio alla Eternit morto per tumore ai polmoni, che prima di andare al lavoro proteggeva scarpe e mani con sacchetti di plastica. O quella di Romana Blasotti Pavesi, che a 82 anni è ancora alla guida dell'Associazione familiari vittime amianto. L'attrice lascia che a raccontare i fatti siano i luoghi: dal Castello alla piazza del Cavallo, dai giardini pubblici al mercato, fino alle acque del Po. Un artificio poetico per allontanarsi prospetticamente dalla vicenda.

Quello portato in scena dalla Curino è un toccante tentativo di sottrarre i fatti al polveroso velo dell'indifferenza, ma non l'unico. Del caso Eternit, ancor prima che a teatro, si è parlato sul grande schermo con il film-documentario ‘Polvere. Il grande processo dell'amianto' di Niccolò Bruna e Andrea Prandstraller. Proiettato nel corso dell'edizione 2011 di ‘CinemAmbiente', kermesse internazionale di film a tematica ambientale, ha ottenuto due riconoscimenti: il secondo premio della giuria del concorso documentari italiani e la menzione speciale Legambiente.

La scheda

Titolo: Malapolvere

Progetto di: Laura Curino, Lucio Diana, Alessandro Bigatti, Elisa Zanino

Con: Laura Curino

Quando: 18 febbraio e dal 22 al 26 febbraio

Dove: Teatro San Filippo Neri, Nembro (Bg); Teatro Duse, Genova