Cinema

L’archeologia su pellicola

Alberto Angela
di Rita Bugliosi

A questa disciplina sono dedicate le opere in concorso all''Aquileia film festival', in corso nella cittadina friulana dal 29 al 31 luglio. La rassegna propone, oltre alle proiezioni, incontri con esperti della materia, tra i quali il divulgatore Alberto Angela

Pubblicato il

Cinema, archeologia e divulgazione scientifica, arricchiti dalla partecipazione di ospiti, sono gli ingredienti che caratterizzano l’'Aquileia film festival’, che si svolge dal 29 al 31 luglio. Giunto alla sesta edizione, l’evento internazionale si tiene, nella suggestiva piazza Capitolo, posta al centro della cittadina in provincia di Udine e dominata dal magnifico complesso della Basilica dei Patriarchi.

L’evento coniuga l’incontro con personaggi di rilievo del mondo della ricerca e della divulgazione con la proiezione di prodotti cinematografici su tematiche storico-archeologiche.

Vari i temi affrontati dalle pellicole in concorso quest’anno: 'Pavlopetri. Un tuffo nel passato’ propone un tour nella più antica città sommersa al mondo; la scoperta delle tombe congelate dei guerrieri sciti nelle steppe della Mongolia è raccontata in 'I dominatori delle gelide steppe’; delle prime civiltà peruviane si parla in 'Il Perù millenario: una storia inesplorata’; i segreti degli scriba sono rivelati da 'Lo Scriba che dipinge’. Per celebrare il centenario della Grande Guerra, ci sono infine i preziosi ritrovamenti degli archeologi tra le postazioni austro-ungariche nel parco dello Stelvio proposti da 'Punta Linke – La memoria’. Unico giudice dei film in concorso, tutti doppiati in italiano, è il pubblico, che nella serata conclusiva decreta il vincitore al quale sarà assegnato in premio un oggetto realizzato dalla Scuola mosaicisti del Friuli.

Il pubblico durante una proiezione dell'Aquileia film festival

Tra gli ospiti dell’edizione 2015, il divulgatore Alberto Angela, la direttrice del Museo di Vetulonia Simona Rafanelli, il filologo e storico Luciano Canfora, il jazzista Stefano Cantini. Rispetto agli anni passati la tre giorni propone un’innovazione: l’allestimento, di un bookshop, realizzato grazie al supporto della casa editrice 'Arbor sapientiae’, con un’ampia scelta di titoli per appassionati e studiosi del settore.

Il Festival è organizzato da Fondazione Aquileia, Rassegna internazionale del cinema archeologico di Rovereto, 'Archeologia viva’, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e Comune di Aquileia.

La scheda

Che cosa: Aquileia film festival

Quando: dal 29 al 31 luglio 2015, ore 21.00

Dove: Aquileia (Udine)

Info: www.fondazioneaquileia.it

Argomenti